12 giugno 2019
12 giugno 2019

Accadde Oggi

Lo spareggio salvezza del 1993

C634EBB7-4D3D-4225-A579-64202DD4B28E.JPG
Il 12 giugno 1993 è in programma a Bologna l'incontro di spareggio per rimanere in serie A tra l'Udinese e il Brescia che hanno concluso il torneo al terzultimo posto con 30 punti in condominio con la Fiorentina che, per la classifica avulsa, è retrocessa assieme alla penultima, l' Atalanta, 19 punti e l'ultima, il Pescara, 17. I bianconeri di Albertino Bigon sono reduci da un cammino double face, in casa hanno conquistato 24 punti (lo stesso bottino casalingo del Milan che vincerà lo scudetto), il frutto di 10 vittorie, 4 pareggi, mentre le sconfitte sono solamente 3. In trasferta invece le zebrette hanno quasi sempre deluso, hanno conquistato la miseria di 6 punticini in altrettanti incontri, subendo 11 sconfitte. A Bologna, però, si vede l' Udinese più bella, una squadra vera, organizzata, con Dell'Anno il migliore in campo e pensare che il regista dei bianconeri è stato in dubbio sino all'ultimo istante per essere rimasto fermo per tutta la settimana per un problema alla caviglia. I bianconeri vincono per 3-1, vanno in vantaggio dopo 18' con Balbo a conclusione di un splendido scambio con Branca e conclusione dell'argentino di sinistro che supera Cusin. Il Brescia reagisce, approfitta di un errore collettivo della difesa bianconera per ottenere il temporaneo pareggio con Domini al 28'. Poi nel secondo tempo non c'è storia, l' Udinese, sempre guidata da Dell'Anno, con Calori e Sensini impeccabili là dietro, mette alle corde i lombardi, segna la seconda rete al 5' con Alessandro Orlando con un tiro cross a rientrare di sinistro dalla bandierina che sorprende nettamente Cusin. A quel punto l' Udinese è padrona del campo che a 2' dal termine usufruisce di un rigore: tira Dell'Anno, Cusin respinge, riprende di testa ancora Dell'Anno che ribatte in rete per il definitivo 3-1. Scampato il pericolo, Gianpaolo Pozzo non riconferma Albertino Bigon. Per il patron quell' Udinese poteva e doveva essere protagonista di un campionato decisamente migliore. A Bologna sono scesi in campo: Di Sarno, Stefano Pellegrini, Alessandro Orlando, Sensini, Calori, Desideri; Kozminski, Rossitto, Balbo (33' st Compagnon), Dell'Anno, Branca.
Condividi su