07 gennaio 2020
07 gennaio 2020

Lecce-Udinese in pillole

Il match del "Via del Mare" tra numeri e statistiche

UC_Match-Report_sito.jpg
Lo splendido gol di Rodrigo De Paul ha regalato il successo per 1-0 ai bianconeri nella sfida a domicilio del Lecce in quello che è risultato il ventisettesimo confronto tra le due squadre in serie A. La “perla” del giocatore argentino ha fruttato la diciassettesima vittoria all’Udinese nel testa a testa con la squadra pugliese, che dal canto suo ha invece fallito l’opportunità di approdare in doppia cifra di vittorie negli scontri con i friulani, rimanendo ancorata a quota nove e incassando la terza sconfitta consecutiva. I giallorossi, inoltre, restano fermi a quota quattro punti casalinghi, confermando la peggior media interna del campionato. 
Nel corso della storia, invece, è la seconda volta che l’Udinese mantiene la propria porta inviolata nelle trasferte allo stadio “Via del Mare”: accadde anche nel più recente precedente risalente al settembre 2011 (2-0 per i bianconeri). 
Il match conferma la tradizione che vede quasi sempre una delle due squadre vincere: fin qui, soltanto uno è stato il pareggio, maturato nell’ottobre 2008 (2-2). 
Per Rodrigo De Paul, la giocata d'alta scuola in terra pugliese rappresenta il terzo gol stagionale in campionato dopo quelli messi a segno in Genoa-Udinese (1-3, undicesima giornata) e Udinese-Cagliari (2-1, diciassettesima giornata). Per lui, sempre reti pesanti: quando l’argentino ha segnato, infatti, la squadra friulana ha sempre conquistato i tre punti. Per il tecnico Luca Gotti, invece, l’exploit di Lecce rappresenta il secondo successo esterno della sua gestione. La partita al “Via del Mare” ha visto anche le ottime prestazioni dei due portieri Musso e Gabriel in una partita che sembrava destinata allo 0-0 prima del gol spettacolare di De Paul. 
 
Successo impreziosito e rafforzato dai numeri della partita a cominciare dal numero di passaggi che sono stati 480 contro i 418 dei padroni di casa e dalla precisione dei passaggi stessi che sono stati 932 (82%) contro i 327 (78%). Anche i dribbling vincenti sono stati 14 su 19 (74%) per i bianconeri contro i 9 su 13 (69%) per i giallorossi. L'Udinese ha brillato anche nel possesso palla con il 54% contro il 46% degli avversari. Il Lecce invece ha vinto 17 contrasti aerei contro i 9 dei friulani e anche i contrasti diretti (56 contro i 50). 

Infine crescita esplosiva dell'Udinese nella ripresa rispetto al primo tempo: ai 10 tiri totali a 3 del Lecce nei primi 45' si passa ai 5 contro i 7 dell'Udinese nei secondi 45'.
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto