08 marzo 2020
08 marzo 2020

Accadde oggi | Udinese-Juventus 1-1

Pareggio in casa per i bianconeri

Zidane Giannichedda Ud Juventus.jpg
L’ 8 marzo 1998, per la ventiquattresima giornata, l’Udinese di Alberto Zaccheroni affronta al “Friuli” (sono presenti 40 mila persone per un incasso record di 2 miliardi 159 milioni di lire) i campioni d’Italia della Juventus di Marcello Lippi. La squadra friulana è reduce dalla sconfitta di Empoli (0-1),  sta lottando comunque per la conquista del terzo posto e contro la formazione torinese è protagonista di un’ottima prova. Dopo un primo tempo sostanzialmente equilibrato, intenso ed emozionante, l’avvio della ripresa vede una Juve più baldanzosa, per una ventina di minuti i campioni d’Italia mettono in difficoltà l’Udinese che però tiene per poi farsi preferire all’avversario. Alla mezz’ora la squadra di Zaccheroni passa in vantaggio: lancio lungo dalla tre quarto di Bachini per Bierhoff che a pochi metri dal portiere Peruzzi cerca la deviazione di testa, ma non ci riesce e inganna il portiere che si fa sorprendere. Il gol sarà assegnato a Bachini anche se Bierhoff dirà a fine gara di aver toccato il pallone. Nel finale la Juventus pareggia con Del Piero scattato sul fiuto del fuorigioco su servizio di Fonseca subentrato a Pippo Inzaghi.
Contro la Juve ha fatto il suo rientro Amoroso, schierato da Zac al 17’ della ripresa per Jorgensen, che era assente dal 18 gennaio quando in Atalanta-Udinese, 1-1, ha subito da parte del difensore nero azzurro Rustico una gomitata in regione emi toracica che lo ha costretto dapprima al ricovero ospedaliero, poi al forzato lungo riposo.

Questa la formazione schierata da Zaccheroni: Turci, Bertotto, Calori, Pierini; Helveg, Giannichedda, Walem (18’ st Statuto), Bachini; Jorgensen (17’ st Amoroso), Bierhoff, Poggi (30’ st Locatelli).
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto