28 aprile 2020
28 aprile 2020

Accadde oggi | Lecce-Udinese 1-2

Vittoria dei bianconeri in trasferta

di michele.jpg
Il 28 aprile 2002, penultimo atto del campionato, l’Udinese di Giampiero Ventura che era subentrato a Roy Hodgson nel dicembre del 2001, può tirare un sospiro di sollievo: è salva dopo una stagione sicuramente incolore, dopo essere essersi trovata ben presto a lottare per la sopravvivenza. Vince a Lecce per 2-1 grazie ad una doppietta dello scatenato Di Michele che segna il secondo gol quando manca un solo minuto alla fine, quando, forse, qualcuno era già rassegnato al peggio considerato che il pareggio avrebbe condannato i bianconeri alla B a meno che non avessero poi vinto nel turno successivo al “Friuli” contro la Juventus.
Il primo tempo è stato giocato su buoni ritmi, nell’Udinese oltre a Di Michele, è pericoloso Sosa, ma il Lecce che da tempo è condannato alla retrocessione  come del resto Atalanta e Venezia, non ci sta anche se l’allenatore Delio Rossi ha dato spazio ad alcuni giovani. L’undici salentino crea qualche azione pericolosa costringendo il portiere De Sanctis, da due turni preferito a Turci, agli straordinari. Nel secondo tempo ecco che Di Michele al 10’ sblocca il risultato con uno splendido gol: da posizione di ala destra, accentra il suo raggio d’azione poi di sinistro insacca di precisione. Il Lecce reagisce, approfitta di un pasticcio difensivo dei bianconeri per pareggiare con un preciso colpo di testa di Giacomazzi al 25’. Poi la gara diventa a senso unico, attacca l’Udinese, lo fa via via senza la necessaria lucidità, ma al 44’ c’è un contatto in area tra Savino e Di Michele che cade a terra. Per l’arbitro Saccani è rigore che lo stesso Di Michele realizza. L’ Udinese è salva. La quarta squadra a retrocedere sarà il Verona che da alcuni turni è in completa rottura.
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto