16 aprile 2020
16 aprile 2020

Accadde oggi | Corrado Orrico

Compie gli anni oggi l'ex allenatore bianconero

Orrico 2.jpg
Il 16 aprile 1940 nasce a Massa Corrado Orrico che è stato allenatore dell’Udinese nel 1979-80 limitatamente alle prime ventidue giornate. Era la stagione dei ritorno nel massimo campionato da parte dei bianconeri da cui mancavano da 17 anni, dal 1961-62. Cresciuto calcisticamente nella Sarzanese di cui è stato centrocampista e capitano dando un  valido contribuito alla promozione in D della squadra nel 1967, Orrico ha cominciato ad allenare ben presto partendo dalla Carrarese che ha guidato per tredici anni in sette occasioni. Quando nel 1979 venne a Udine, voluto da Franco Dal Cin, non era ancora tecnico zonaiolo: con lui i bianconeri marcavano a uomo in difesa e anche nel mezzo. Quell’Udinese presentava lacune in ogni settore, ma per tutto il girone di andata diede l’impressione di potersi salvare. Le cose precipitarono nel ritorno e dopo la sconfitta di Cagliari del 27 gennaio 1980, 1-3, Orrico rassegnò le dimissioni. Il presidente Sanson e Dal Cin riuscirono però a convincerlo a rimanere al suo posto, Sanson era anche disposto a rinnovargli il contratto. “No, ne parleremo a fine stagione quando tracceremo un bilancio” – rispose il tecnico. Poi i  bianconeri furono sconfitti in casa dalla Juve, 1-3, pareggiarono a Roma contro i giallo rossi, 1-1, per poi cadere ancora al “Friuli”, 0-1, contro l’Avellino. Orrico a quel punto presentò nuovamente le sue irrevocabili dimissioni e fu rimpiazzato da Dino D’Alessi. L’Udinese concluse il torneo in penultima posizione, avrebbe dovuto retrocedere, ma la vicenda dello scandalo scommesse la salvò (assieme al Catanzaro, terzultimo) e a farne le spese furono Milan e Lazio (condannata in appello).
In seguito Orrico ha allenato ancora la Carrarese, Prato, Lucchese. Nel 1991 è stato chiamato a guidare l’Inter per succedere a Giovanni Trapattoni, ma dopo l’ultima gara del girone di andata, 0-1, a Milano contro l’Atalanta, si è dimesso sostituito da Luis Suarez. Ha guidato quindi Lucchese, Carrarese,  Avellino, Siena, Alessandria, Empoli, Treviso, Massese,Prato per chiudere sulla panca del Gavorrano.
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto