24 marzo 2020
24 marzo 2020

Accadde oggi | Atalanta-Udinese 0-1

Vittoria dei bianconeri a Bergamo

Edinho per sito.jpg
Il 24 marzo 1985, ventitreesima giornata del massimo campionato, l’Udinese di Luís Vinício è di scena sul campo dell’Atalanta; i bianconeri sono reduci dal successo casalingo a spese dell’Avellino, 2-0, ma la situazione della squadra è sempre critica dato che occupa la quartultima posizione con 18 punti. Per cui è vietato buscarle contro l’Atalanta. Quella domenica l’Udinese si riabilita, è protagonista di un’ottima prestazione, Gerolin disputa la gara più bella, la più convincente della sua stagione, Edinho chiude tutti i varchi agendo da battitore libero. L’Atalanta cozza contro il muro difensivo della squadra di Vinicio che a sua volta è pericolosa nelle ripartenze. Zico, pur non al top, si rende pericoloso in tre, quattro occasioni, Carnevale, punta avanzata, mette sul chi va là la retroguardia dei nero azzurri. Tesser, che agisce da ala destra, ma con compiti difensivi, recupera non pochi palloni. L’Udinese rimane concentrata sino all’ultimo e quando il match sembra destinato a concludersi a reti inviolate, ecco che Edinho al 90’ con una punizione-bomba dai trentacinque metri che piega le mani del portiere Piotti, segna il gol del successo dell’Udinese. Alla fine i bianconeri si salveranno conquistando 25 punti, 3 in più rispetto alla terzultima, l’Ascoli.

Quella domenica Vinicio manda in campo la seguente formazione: Brini, Galparoli, Cattaneo, Gerolin, Edinho, De Agostini; Tesser (39’ st Dominissini), Miano, Carnevale, Zico, Criscimanni. A disposizione: Fiore, Billia, Papais, Selvaggi.
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto