17 aprile 2020
17 aprile 2020

Accadde oggi | Milan-Udinese 2-2

Pareggio in trasferta per i bianconeri

Borgonovo per sito.jpg
Il 17 aprile 1994 l’Udinese di Adriano Fedele che in autunno era subentrato ad Azeglio Vicini, affronta al “Meazza” il Milan di Fabio Capello cui manca un punto per aggiudicarsi il quattordicesimo (terzo consecutivo) scudetto della sua storia. Il pronostico è tutto per i rossoneri con il pubblico, 75 mila persone, che incita da subito la squadra del cuore. Serve dunque l’impresa ai bianconeri per sperare di farla franca. Alla fine sarà impresa, l’ Udinese pareggia 2-2. Succede tutto nel secondo tempo: al 15’ va in gol Boban dopo un’azione tutta di prima, palla radente; poi pareggia Borgonovo al 24’ anticipando tutta la difesa su cross da destra. Il Milan un minuto dopo passa con un eurogol di Simone che trova l’incrocio dai venti metri, ma dopo nemmeno 60” l’ Udinese segna la rete del definitivo 2-2 con Rossitto che è lesto a deviare la palla nel sacco ad un metro dalla linea bianca raccogliendo un traversone da sinistra. Il pari alimenta la speranza di salvezza per l’undici di Fedele, ma la domenica successiva, penultimo atto del torneo, i bianconeri sciupano la più ghiotta delle possibilità di conquistare l’intera posta in palio. Contro la Cremonese partono a spron battuto, chiudono il primo tempo sul 2-0, Borgonovo e Rossitto i goleador; al 2’ della ripresa vanno sul 3-0 (Borgonovo), poi hanno un clamoroso black out consentendo ai lombardi di pareggare, 3-3. È retrocessione anche perché nell’ultimo atto l’Udinese perde, 0-1, a Torino con la Juventus.


Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto